THE  NATURAL AGRICAMP

Un Tempio di Paglia, una struttura di forma ottagonale realizzata in paglia, canapa, terra e legno destinata a corsi yoga ed attività legate al benessere psicofisico.
Uno spazio creato per  la salute ed il benessere del corpo e dello spirito , un edificio unico in Italia, simbolo della sostenibilità vera e di un nuovo rapporto tra uomo e natura.

L’intervento fa parte dello sviluppo architettonico della Fattoria dell’autosufficienza, una realtà unica in Italia ed in costante sviluppo.
Il  Nuovo Tempio insieme alla realizzazione dell’agricampeggio e del suo edificio servizi copre un’area complessiva di circa 8700 mq.

Un tempio naturale per le pratiche olistiche e spirituali:
Il Tempio  concepito come un ottagono puro, forma ideale per attività di rigenerazione mentale e corporea, si è arricchito di un necessario locale servizi spogliatoi e di un magnifico terrazzo panoramico in legno che ti proietta direttamente sui crinali incontaminati del parco delle foreste Casentinesi, del Santuario di Corzano fino a San Marino.

Attraverso una  progettazione naturale ed organica l’edificio si armonizza con il luogo, anzi lo arricchisce tanto da sembrare che sia sempre stato li.

Galleria

La sfida di creare un tempio Zen  Nzeb , costruito interamente in balle di paglia anche in copertura, e provvisto di sistemi attivi e passivi naturali low tech, antisismico, come rifugio in grado di resistere alle calamità naturali o causate dall’uomo.
Una pianta  integra e libera, la forma pura ottagonale della sala, che specialmente per le attività come lo Yoga è una condizione importantissima ma difficilmente riscontrabile in strutture simili in Italia.
Una sala pensata per portare ai massimi livelli l’esperienza yoga in tutte le sue declinazioni.

Perché un ottagono?

L’ottagono rappresenta l’equilibrio costruttivo delle forme, dei temperamenti e delle energie cosmiche. Il numero 8 è universalmente il numero dell’equilibrio cosmico ed è il numero delle direzioni cardinali unite alle direzioni intermedie.
Geometricamente, l’ottagono si pone come figura intermediaria tra il quadrato, che rappresenta la terra, ovvero la dimensione umana, ed il cerchio, la figura perfetta che rappresenta il cielo, la dimensione divina.

La congiunzione tra la gli spogliatoi (una sorta “di anticipazione” organica di ingresso) e la sala yoga è stata la creazione di una maestosa stufa ad accumulo in terra cruda verde : la stube di Yogi,

talmente maestosa che se  la togli perdi un lato dell’edificio, ma tuttavia pochi si accorgono di lei e che ci sia,  pur dopo anche averla attraversata.

la costruzione in paglia  è stata eseguita interamente a mano , la contro struttura per contenere le balle di paglia è stata concepita come con un sistema che ricorda le costruzioni del Nord Europa che è servito anche  per incapsularle con la calce e canapa, una tecnica già adottata per la prima volta da Filo d Paglia già dal 2015, e qui perfezionata.

Materiali posti in opera dagli stessi progettisti , superfici morbide e calde, tecniche antiche e moderne combinate, per dare vita ad un modo di costruire sano e naturale ,

in netta contrapposizione con le architetture fredde e rigide delle scatole bianche e grigie che offre l’architettura da rivista patinata , oggi.